Scroll Top

Cultura


I Celti, Romani e Arabi che abitavano questa zona del Portogallo hanno lasciato il segno in molte forme. In questa zona del paese si può ancora assistere a tradizioni culturali che segnano l'identità portoghese. Venite a scoprirle!

Comunità Village Rio de Onor

Rio de onor amontesinho


Comunità Village Rio de Onor è una parrocchia portoghese nel comune di Bragança rimanendo come comunità di villaggio. Questo schema comporta una condivisione e l'aiuto reciproco di tutte le persone, in particolare nei seguenti modi:

- Condivisione dei forni comunitari;

- terreno agricolo Condivisione dove ognuno deve lavorare;

-. Condivisione di un gregge, terra comunità ammassati

Il paese è attraversato al centro da il confine internazionale tra Portogallo e Spagna, con gli spagnoli per scopi ufficiali Rihonor onorato come parte di Castiglia, ed essendo entrambi le parti notoriamente dai suoi abitanti come "persone al di sopra" e "le persone dal basso", non distinguendo così come il fatto che due diversi villaggi.

Questa pittoresca cittadina assume, in aggiunta a un sistema di autogoverno, una corretta e quasi estinto dialetto, derivato da Asturo Leone, come la lingua Mirandese

Trasmontana In genere, il villaggio offre case tradizionali sono costituiti da due piani. famiglie che vivono al piano di sopra, al piano di sotto sono bestiame, cereali e altri prodotti della terra

Per saperne di più su:. http://www.cm-braganca.pt/PageGen.aspx?WMCM_PaginaId=28187 o all'indirizzo: http://pt-br.facebook.com/GUELMAN

Monumenti

Ponte Gimonde / Old Bridge

Ponte Gimonde

Situato nel villaggio di Gimonde, è un ponte romano in pietra che attraversa il fiume Onor per il traffico stradale. Questo ponte, che ha un occhio per dare acqua ad un mulino, il consiglio ha traliccio a forma stabilì a sei archi perfettamente uguali di nuovo insieme

Per saperne di più.: http://www.igespar.pt/pt/patrimonio/pesquisa/geral/patrimonioimovel/detail/74118/

Domus Municipalis - Old City Hall Municipal de Bragança

Domus Municipalis Bragança

Ex-libris della città di Bragança, è uno dei più singolari monumenti tardo-romanico del portoghese XIV secolo. La funzione di calendario apparentemente per cui è stato progettato, la sua peculiare organizzazione in un pentagono irregolare, la successione di archi che segnano il ritmo dei prospetti tondi perfetti, lo spazio organizzato all'interno di una camera spaziosa illuminata, e l'appartenenza a un carro armato, sono ciò che dà la costruzione di un carattere unico nel nostro paese, nessun parallelo immediato nel resto dell'architettura medievale nazionale.

Dopo aver costruito il municipio di Braganza a partire dall'inizio del XVI secolo fino alla metà del XIX secolo, appare un aspetto fortificato, che punta al suo duplice ruolo - serbatoio e meeting room camera

Per saperne di più su:. http://www.cm-braganca.pt/PageGen.aspx?WMCM_PaginaId=7675

Castelo de Bragança

Castelo de Bragança

Costruita nel XV secolo sulla costruzione dell'era del re Dinis, presenta caratteristiche architettoniche gotiche, essendo composta di un dungeon e una serie di muri, che coinvolge il nucleo antico e forma quattro custodie individuali. Distribuito su un'altura, e irregolare pianta ovale, l'interno rivela,anche parte di un'organizzazione sanchina strada con due assi principali convergono al centro Gate.

Il Castello di Bragança, è uno dei più importanti e meglio conservati castelli portoghesi. Dalle sue pareti si possono vedere le montagne Montesinho e Sanabria (nord), a Rebordoes (nord-est) e Nogueira (ovest)

Per saperne di più su:. http: / / www.igespar.pt/pt/patrimonio/pesquisa/geral/patrimonioimovel/detail/71125/ o: http://pt-br.facebook.com/pages/Castelo-de-Bragança/166790516667706?sk=wiki

Nocciole Chiesa di Castro (Castro nocciole)

castro de avelãs

integrata nelle aree rurali , fu costruita nel XIII secolo e rimaneggiata nei secoli XVII e XVIII, con romaniche e barocche caratteristiche. Si tratta di una chiesa monastica con comodino romanica, composta navata rettangolare, al capezzale triple pianta circolare, e lasciò la sacrestia addorsed absidíolo. La facciata principale ha gli angoli di granito, sormontato da piramidi arrotondate, e un portale per andare frontone dritto guidato sormontato da finestra semicircolare. Esteriormente, la chiesa è coperto con tegole e decorato con archi ciechi e finestre incorniciate con denti di sega e costole sporgenti. Il progetto iniziale del Monastero di Castro nocciole era abbastanza grande, con piani per costruire la chiesa in mattoni, dato che nella zona c'era granito. Dei tre antiche navi rimane ben poco, tranne l'inizio della parete sud, più tardi, come Gotico, e la torre sud immessi sul frontespizio in testata, con il materiale da costruzione di pietra. Si è inoltre osservato che il Monastero di nocciole Castro svolto un ruolo importante per l'economia e lo sviluppo della regione, soprattutto durante il XIII secolo

Per saperne di più su:. http://www.bragancanet. com / patrimonio / avelas.htm

Musei

Museo Militare

L' La sua fondazione risale indietro al 1929, con il pretesto di recuperare il Castello e la conseguente estinzione del Museo Militare Battaglione anche defunti, tornando nel 1983 con la collezione originale arricchito con pezzi di armi fin dal VI secolo. XII fino al 1 guerra mondiale.

Il Museo Militare di Braganza occupa tutto l'interno della Torre imponendosi come spazio di memoria delle esperienze militari della città, come la maggior parte dei pezzi originali sono stati donati dai residenti, partecipando a campagne . dell'Africa e WW1

Per saperne di più: http://pt-br.facebook.com/pages/Castelo-de-Bragança/166790516667706?sk=wiki

Ababe Museo Baçal

Fondata alla fine del XIX secolo, nel 1925, e con sede in un edificio del Palazzo ex vescovo di Braganza, qui si può godere di ricambio archeologia, pittura, disegno, scultura, gioielli, mobili e tessuti. La collezione del museo comprende gran parte del bottino dal Palazzo Vescovile, che si trova la cappella stessa. In questo set inaugurale unirsi nel 1927, le collezioni del Museu Municipal de Bragança. Lo sfondo iniziale sono stati aggiunti alle collezioni del Abbe Bacal, compresi i pezzi di archeologia, numismatica, epigrafia, ed etnografia, e l'acquisizione di Raul Teixeira. . Evidenziare era la collezione di maschere

Per saperne di più su: http://www.ipmuseus.pt/pt-PT/museus_palacios/ContentDetail.aspx?id=1109 - http://pt -pt.facebook.com/museu.doabadebacal

Museo iberico di maschera e costume

Inaugurato nel 2007, è un spazio per diffondere le tradizioni legate con sfumature di nord-est e Zamora. Posto unico dove esposto. maschere, costumi, oggetti di scena e gli oggetti realizzati da artigiani portoghesi e spagnoli e utilizzati nella festa invernale in Tras-os-Montes e Alto Douro e Zamora

Per saperne di più su: http://museudamascara .cm-braganca.pt/PageGen.aspx

Live Science Centre / House of Silk

Edificio che coincide con il . posizione centrale dell'ex produzione di energia elettrica, installata nel 1914 nel bel mezzo della Grande Guerra dall'ingegnere francese Lucien Guerche

Inaugurato nel 2007, si compone di due aree: il Centro per il Monitoraggio Ambientale e Interpretazione e House of Silk installato in un mulino restaurato. . Ha ancora aree gioco sperimentale, orientata per visite con i bambini delle scuole

Ulteriori informazioni presso: http://www.braganca.cienciaviva.pt/home/

Centro per l'Arte Contemporanea Graca Morais

Inaugurato nel giugno 2008, e il progetto dell'architetto Souto Moura, ha origine nel protocollo firmato nel febbraio 1999 tra le città di Bragança e Zamora. Situato nel centro storico della città e in piena vista del secolare Piazza del Duomo, il Centro Arti occupa un edificio del XVIII secolo. E 'diviso in reception, bookshop, bar / caffetteria, terrazza, giardino, sette sale dedicate all'opera del pittore Grazia Mitchell, locali di servizio educativo, uffici, sala riunioni, galleria d'arte temporanea, centri benessere, laboratori di zona . opere di accoglienza, raccolta di riserva e mostre temporanee di grande area naturale

Ulteriori informazioni presso: http://centroartegracamorais.cm-braganca.pt/PageGen.aspx - http://pt-br.facebook.com/pages/Centro-de-Arte-Contemporânea-Graça-Morais/214025061950499

Musei rurali

Museo Rurale Salselas

è un museo che è Transmontana l'immagine della cultura tradizionale, antica provincia e comunità portoghese. Frutto dell'idea di Jaime Antonio Goncalves, meglio conosciuto come lo scrittore Anthony Clavier, emigrato dalla Francia in terra, ha mobilitato la comunità di immigrati della parrocchia e con la popolazione locale per conservare un patrimonio che rischiava di scomparire. L'idea, nata nel 1976, è stato finalmente realizzato, tenendo la popolazione ha partecipato attivamente al progetto sin dal suo impegno per la costruzione dell'edificio alla donazione della tenuta, che ora visualizza questo spazio museale rurale, un progetto che è buono spirito di comunità . . Trova nella parrocchia di Salselas, comune di Macedo de Cavaleiros, ed è uno dei più giovani musei del nord-est, dopo aver aperto le sue porte al pubblico nel mese di agosto 2000

Per saperne di più su: http://www.museururaldesalselas.com/

Museo di Terra de Miranda

Ospitato in un edificio del XVII secolo nel Municipio della Città Vecchia , il Museo della Terra de Miranda è stata fondata nel 1982 da Padre Antonio Mourinho.

Situato nel centro storico della città di Miranda do Douro, a Praça D. João III, l'ex Domus Municipalis, edificio monumentale del XVII secolo che serviva come il Municipio e carcere fino al 1970. All'interno è esposta una collezione museale diverse ci dà quello che era, ed è tuttora, la rustica vita e la cultura dei popoli della terra Miranda, dalla preistoria ai giorni nostri.

L' museo espone collezioni di culturale, etnografico ed artistico di questa regione, raccoglie un campione di vita dei popoli della terra Miranda, ma l'intera regione è un museo vivente di caratteristiche uniche e propria cultura, ed espressi in linguadel nostro popolo (Mirandes), danze e musica, teatro e religiosità popolare, nella gastronomia, nelle forme di economia e modo di essere delle persone che vivono in campagna e del bestiame.

L' museo offre una stabile base Una etnografia della Terra de Miranda, collezioni Mirandeses di costumi e strumenti utilizzati nella loro produzione, attrezzi agricoli e maschere

Ulteriori informazioni presso:. http://www.ipmuseus.pt / pt-PT/museus_palacios/ContentDetail.aspx? id = 1101

Museo Rurale babe

Situato nel villaggio di babe possiamo trovare in questo museo, numerosi reperti che sono stati già utilizzati nella vita quotidiana della gente. Mulini agricoli, candele, lampade, lampade ad olio, avvolgitori, navette tra gli altri.

L'iniziativa per recuperare i pezzi della vecchia lasciò il prete del villaggio, il sacerdote Belarmino Afonso, che ha deciso di ripristinare la storia del popolo di . babe

Oltre agli oggetti della vita quotidiana, sono anche esposti in questo spazio, utensili che un tempo servivano i fabbri del villaggio

Per saperne di più cucinare.: http://babeumdiadecadavez.blogspot.pt/2008/07/museus-rurai-babe-caravela-e-palcios.html

Rurale Museo Palazzi

Creato nella comunità vecchio villaggio mulino, qui troviamo i dispositivi che sono stati inventati dall'uomo per facilitare non solo l'opera di lavori sul campo, così come la casa.

In quel tempo la gente aveva poche occasioni e uniti per fare il vino, macinare il grano, ecc. La popolazione era molto unito e ci ha aiutato a vicenda.
Oggi, le tradizioni morivano, gli strumenti sono stati migliorati e molte attività sono stati dimenticati, in modo che la popolazione di Palazzi, con l'aiuto del Parco Naturale Montesinho e dei Servizi Comunali di Extension Educational, ha deciso di raccogliere i pezzi di antiquariato, la gente era ancora a casa, per mostrare estranei le reliquie che una volta erano parte della vita delle persone in questo villaggio di Spine.

Per saperne di più su: http://babeumdiadecadavez.blogspot.pt/2008/07/museus-rurai-babe-caravela-e-palcios.html

Museo Rurale Caravela

In Caravela, trovò la vecchia comunità mulino, che poi si è ripreso, circa 10 anni, accoglie i pezzi che rappresentano la . storia dei contadini, ma anche i rappresentanti della parrocchia di Caravela

Ulteriori informazioni presso: http://babeumdiadecadavez.blogspot.pt/2008/07/museus-rurai-babe-caravela-e-palcios.html

MUSEO DI ARTE SACRA DI ORDINE III - San Francesco de Bragança

Il Museo di Arte Sacra di Bragança è incorporato nel concetto di eco-museo. Composto da otto core che coprono molte aree in tutta la contea. Questi otto core includono patrimonio architettonico, archeologico, feste e acqua, considerato medicinale, utilizzato dagli antichi nei trattamenti. Questi nuclei sono stati scelti tra i 105 villaggi della contea, in un'area di circa 700 km2, che sono stati segnati alcuni punti di interesse di questi nuclei. E 'all'interno del Museo di Arte Sacra museologico del Terzo Ordine di San Francesco, considerato il "gioiello della corona" delle strutture culturali di Bragança è inserito. Questo progetto, oltre a showroom, integra le Cappelle dei Signori di Lost e la Preghiera di Gesù nell'orto, la Chiesa e il Seminario di San Francisco. L'obiettivo del Consiglio di creare un concetto di eco-museo, oltre a fare la differenza nel quartiere per essere l'unico con queste caratteristiche, stava cercando di fare un uso migliore delle proprie risorse naturali e umane, dal territorio.. Visto come un museo vivente

Il concetto è che c'è una interazione tra il visitatore e la comunità

Per saperne di più su: http://www.cm-vinhais.pt / cultura / infrastrutture estruturas.html

GuestCentric - Hotel website & booking technology
VeriSign Secured, McAfee Secure, W3C CSS compliant